Ultima modifica: 29 giugno 2018
IIS Colombatto > Circolari > Conferma iscrizione future classi Prime – a.s. 2018/2019

Conferma iscrizione future classi Prime – a.s. 2018/2019

Da lunedì 2 luglio 2018 a sabato 7 luglio 2018

Prot. n. 5219/ 1.1.H del 29/06/2018

SEDE E SUCCURSALE

Agli studenti classi I a.s. 2018/2019 e famiglie

Ai docenti

Oggettoconferma iscrizione future classi I – a.s. 2018/2019

Si ricorda che l’iscrizione alla classe I dovrà essere perfezionata

da lunedì 2 luglio 2018 a sabato 7 luglio 2018

presso la sede dell’Istituto “G. Colombatto”, via A. Negri 18, secondo i seguenti orari

                        dal lunedì al venerdì            h. 9.00 – 13.30

                        sabato 7 luglio                     h. 9.00 – 12.00

Sarà necessario consegnare la seguente documentazione:

  • certificato delle competenze rilasciato dalla Scuola Media;

  • n. 2 fototessera dello studente;

  • fotocopia codice fiscale dello studente;

  • fotocopia della carta d’identità dei genitori / tutori;

  • attestazione del versamento del contributo scolastico volontario, deliberato dal Consiglio di Istituto in € 180,00 *

♦  sul c/c postale n. 28355105 intestato – Istituto Alberghiero “G. Colombatto” di Torino riportando la causale: erogazione liberale per l’innovazione tecnologica e l’ampliamento dell’offerta formativa;

♦ bonifico conto corrente postale IBAN:  IT 79 T 07601 01000 000028355105. 

* In riferimento al versamento del Contributo Volontario richiesto alle famiglie, si ritiene importante riportare i seguenti chiarimenti, visto che in materia le informazioni sono confuse o erronee.

In base alla normativa, le scuole statali sono gratuite in quanto lo Stato e gli Enti locali provvedono, senza oneri a carico delle famiglie, alla retribuzione e alla gestione del personale scolastico ed anche ad assicurare il funzionamento della scuola e dei servizi amministrativi (illuminazione, riscaldamento, pulizie). Per il funzionamento, in realtà, i singoli Istituti sostengono spese molto più gravose che non sono coperte dal finanziamento pubblico. Per gli studenti, oltre a costi per assicurazione contro i rischi d’infortunio e libretto scolastico (€ 20,00), ce ne sono altri di ben maggiore rilevanza, ai fini del mantenimento della sicurezza e dell’adeguamento tecnologico e didattico. A seguito delle decurtazioni dei finanziamenti pubblici costanti negli anni, si rende sempre più necessario l’intervento diretto dell’Istituto, per cui al momento dell’iscrizione viene richiesto il contributo volontario per oneri diversi connessi con l’attività didattica. 

La possibilità di richiedere il contributo da parte dell’Istituto è legittima ed è stata introdotta dalla Legge 40/2007 che lo configura come una erogazione liberale a favore degli istituti scolastici finalizzata all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica ed all’ampliamento dell’offerta formativa.

Utilizzo del contributo

I contributi raccolti vengono utilizzati esclusivamente, secondo quanto indicato dalla norma, per:

  • sicurezza ai sensi della L. 81/2008 e HACCP;

  • ampliamento dell’Offerta Formativa, che costituisce il valore aggiunto rispetto ai servizi minimi garantiti per l’obbligo scolastico (16 anni) e fino al conseguimento del diploma: i maggiori costi sono totalmente a carico dell’Istituto e non sono finanziati dallo Stato;

  • acquisto delle derrate indispensabili allo svolgimento delle lezioni pratiche, la cui riduzione comporta una modifica delle proposte didattiche e conseguenti perdite di competenze professionali. Attualmente la produzione realizzata dagli studenti viene consumata dai medesimi; se usufruita da esterni, a costoro sono accollati i costi per le derrate e le spese per la produzione (pasti, vendita di torte etc.).

Determinazione del contributo

L’ammontare del contributo scolastico è stato regolarmente deliberato dal Consiglio d’Istituto, dove sono presenti le componenti genitori e studenti. Nello specifico, il Consiglio d’Istituto ha determinato la quota pari a € 180,00.

Per trasparenza

  • l’Istituto Colombatto richiede il versamento di questo contributo volontario specificando chiaramente che si tratta di erogazione liberale;

  • l’iscrizione degli alunni non è assolutamente subordinata al preventivo versamento del contributo;

  • viene fornita puntuale rendicontazione sulla destinazione dell’intera cifra in tutte le sue fasi (approvazione del Programma Annuale, Variazione di Bilancio, Conto Consuntivo), e viene effettuata la verifica da parte degli Organi di Controllo (Consiglio d’Istituto, Revisori dei Conti).

 

Versamento del contributo

  • si richiedono € 20.00 per assicurazione contro i rischi d’infortunio e libretto scolastico;

  • può essere previsto il versamento in più rate o una riduzione per le famiglie che, pur desiderando offrire il proprio contributo, si trovano in condizioni economiche che ne rendano opportuna la riduzione;

  • per il contributo versato mediante bollettino postale o tramite banca, la Legge 40/2007 prevede la possibilità di detrazione fiscale.

In conclusione, possiamo con certezza affermare che l’Istituto rispetta rigorosamente la normativa sul tema e fa della trasparenza un proprio tratto distintivo nei rapporti con le famiglie. I servizi che qualificano l’Offerta Formativa, al di là del servizio scolastico minimo, sono messi a disposizione di tutti gli iscritti che scelgono questa scuola per l’alto livello della proposta culturale e delle dotazioni laboratoriali.

Il contributo liberale dei genitori è anche, secondo noi, una forma volontaria attraverso cui esprimere senso di appartenenza , desiderio di condivisione e miglioramento all’interno della comunità scolastica.

Vi ringrazio per la fiducia e la collaborazione.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa Claudia Torta